Non manuale

13227034_712015305607849_585542553780450955_n

Il nome intero del progetto è Non Manuale per riletture in chiave smallfamilies e raccoglie casi esemplari nella storia della letteratura scelti e commentati da Laura Lombardi e Giuseppe Sparnacci

L’idea

I manuali per genitori, o adulti aspiranti tali, sono generalmente concepiti con l’obiettivo di sistematizzare e catalogare tematiche legate al ‘mestiere’ di genitore offrendo spunti e suggerimenti per approcciare le più svariate situazioni del quotidiano, spesso dando la parola ai cosiddetti “esperti del settore”. Sono spesso ricchi di consigli pratici su come destreggiarsi in situazioni critiche, su quale tipo di atteggiamento assumere, sui toni da tenere, sul linguaggio da utilizzare, sulle scelte e soluzioni etc. etc., e sono generalmente impostati prendendo spunti da situazioni reali, da testimonianze raccolte via e-mail, via radio, etc.

L’obiettivo del progetto Riletture è invece del tutto diverso e innovativo. Piuttosto che dare delle risposte, si propone come un invito a porsi delle domande, con l’intenzione di stimolare lo sviluppo di un personale atteggiamento critico e di un’autonomia di pensiero attraverso cui i genitori o comunque le persone che crescono dei bambini (nonni, zii, affidatari etc) possono, ognuno a proprio modo, guardare e affrontare le situazioni alla ricerca di spunti interessanti per elaborare una personale risposta e per trovare la propria personale chiave metodologica del loro ruolo educativo.

Non esistono rapporti ideali, modi giusti o sbagliati di crescere ed educare. Esiste invece la possibilità di identificare in ciascuna logica di rapporto il modo migliore, se si tiene conto della situazione specifica, e soprattutto se si riesce a credere in se stessi e nelle proprie personali capacità di ascolto.

Il progetto Riletture offre spunti presi dai libri. Si compone di un’attenta selezione di brani scelti da testi di narrativa in cui sono descritte relazioni tra persone che appartengono a nuclei familiari “a geometria variabile”, che possono essere personaggi principali o secondari dell’opera. Al testo segue un’analisi volta ad evidenziare le dinamiche della relazione al fine di offrire possibili spunti di riflessione.

I libri considerati nel progetto Riletture non sono mai stati scritti in questa ottica. Sono generalmente romanzi o comunque opere letterarie che, prescindere dalla chiave di Rilettura, consideriamo di alta caratura. Insomma, dei bei libri.

Segui le riletture cliccando qui


Immagine: BABELE, 2016. Acquerello su carta di Velasco Vitali