Abitare

Bonus casa 2019: riconfermate le agevolazioni.

Paola di Carlo
scritto da Paola di Carlo

La Legge di Bilancio 2019 conferma anche per il 2019 il Bonus casa: bonus ristrutturazioni; bonus mobili ed elettrodomestici; sismabonus e bonus verde; ecobonus.

Bonus ristrutturazioni

Consente di detrarre dall’Irpef il 50% delle spese sostenute per ristrutturazioni (comprensive dei costi di progettazione, le prestazioni professionali, perizie e sopralluoghi) di abitazioni e parti comuni di edifici residenziali, fruibile in 10 quote annuali (tutte dello stesso importo).

Il bonus riguarda gli interventi effettuati nel periodo dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2019 e il limite massimo è di € 96.000 per ciascuna unità immobiliare.

Per quanto riguarda gli interventi di ristrutturazione di immobili destinati a diventare un’attività commerciale, dell’arte o della professione, si potrà detrarre soltanto metà della quota.

Per quanto riguarda gli interventi che comportano un risparmio energetico o l’utilizzo di fonti rinnovabili sarà necessario comunicare i dati dell’intervento all’Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori o del collaudo.

Bonus mobili ed elettrodomestici

Detrazione Irpef per l’acquisto nel 2019 di mobili e di grandi elettrodomestici (di classe non inferiore alla A+), destinati ad arredare un immobile che è stato soggetto a ristrutturazione a partire dal 1° gennaio del 2018.

Il bonus consiste nella detrazione del 50% calcolata su un importo massimo di € 10.000 da ripartire in 10 quote annuali.

Bonus verde

Detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute nel 2019 sia per interventi di sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, sia per la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

La detrazione va calcolata su un importo massimo di € 5.000 per unità immobiliare e ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Sismabonus

Detrazione Irpef (o Ires) del 50% sulle spese sostenute in lavori di ristrutturazione per l’adozione di misure antisismiche sugli edifici situati sia nelle zone 1 e 2 (zone sismiche ad alta pericolosità) sia nella zona 3 (a minor rischio).

La percentuale di detrazione possono aumentare in due casi:

  • 70-80% se, grazie agli interventi attuati, il rischio sismico diminuisce di 1 o 2 classi
  • 80-85% se i lavori sono stati realizzati sulle parti comuni di edifici condominiali.

La quota va calcolata su un tetto di spese di massimo € 96.000 per unità immobiliare e ripartita in 5 quote annuali di pari importo.

Ecobonus

Detrazione Irpef del 50%, del 65% o del 75% in base ai tipi di lavori effettuati per la riqualificazione energetica della propria casa, in particolare spese relative a:

  • acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi o di schermature solari, alla sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione (classe A) o di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro): detrazione Irpef del 50%;
  • acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti (fino a un valore massimo della detrazione di € 100mila): detrazione Irpef del65%;
  • interventi relativi a caldaie di condensazione ad alta efficienza, coibentazioni, riqualificazione globale degli edifici, rivestimenti termici alle porte d’ingresso, pavimenti radianti: detrazione Irpef del 75%.

autore

Paola di Carlo

Paola di Carlo

Architetta e madre di due bambini, per il sito Smallfamilies® scrivo post riguardo viaggi, tempo libero, servizi e iniziative utili.

lascia un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle novità

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi