Dati e Analisi sulle famiglie in trasformazione Notizie dall'Italia e dal mondo OSSERVATORIO - dati ricerche & policy

Da Milano a Palermo, i genitori single sono sempre di più

Più di una famiglia su dieci in Italia è composta da un genitore single, per un totale che supera abbondantemente i 2 milioni di nuclei familiari: è questa l’istantanea offerta dall’indagine Istat sulla struttura delle famiglie italiane, ferma però al 2010.

I dati Istat disponibili considerano un arco temporale di quindici anni, a partire dal 1994 fino al 2009. E di rilevazione in rilevazione, la diffusione dei monogenitori è andata sempre aumentando, sia in termini assoluti che di incidenza sul totale dei nuclei familiari: se nel 1994 erano 1,774 milioni le famiglie monogenitoriali, nel 2009 il numero è salito a 2,214.

L’incremento costante è trainato soprattutto dalle regioni centrali, meridionali e insulari, in cui la proporzione di monogenitori sul totale delle famiglie è cresciuta di più di 3 punti percentuali in quindici anni, raggiungendo così i livelli registrati nell’Italia settentrionale.

La diffusione della monogenitorialità è dunque consistente e omogenea in tutte le aree del Paese, al contrario di quanto forse si pensi oggi. Nel 2009, il 13% delle famiglie italiane erano composte da un genitore single e nessuna regione presentava percentuali inferiori all’11%: i livelli più bassi si registravano in Puglia (11,1%) e Veneto (11,2%), mentre i più elevati in Lazio (16%) e Liguria (14,8%).

Tra i monogenitori poco più della metà sono vedovi, i non vedovi sono 1,175 milioni, dei quali circa l’80% è separato o divorziato e i restanti sono celibi o nubili. L’86,1% dei monogenitori è donna, in gran parte dei casi il genitore convive con un solo figlio (70%), 1 su 4 (25,5%) vive con due figli e il 4,5% con più di due, una percentuale che si aggira sul 10% tra i nuclei familiari in cui sono presenti due genitori.

La convivenza con un unico figlio è più diffusa al nord (74% nel nord-ovest, 76% nel nord-est), mentre al sud e nelle isole sono leggermente superiori le percentuali di monogenitori che vivono con più figli. Il 35% dei genitori single convive con figli minorenni, di questi uno su quattro ha più di un figlio con meno di 18 anni.

E per finire, un’indagine ben più recente (“La povertà in Italia”, Istat, 2013) sottolinea come in un periodo di crisi economica i monogenitori siano particolarmente vulnerabili: basti pensare che nel 2012 ben il 9,1% risultava in condizione di povertà assoluta, un dato in forte crescita rispetto all’anno precedente, quando si assestava al 5,8%.

Foto: Dreamstime.com

autore

Flavio Pellegrinuzzi

Flavio Pellegrinuzzi

Il suo interesse principale è la mobilità, il modo con cui ci si sposta in città. Sociologo, ricercatore, fissato con lo studio della metropoli che cambia, per smallfamilies si occupa dei questionari online.

lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi