Archivio sondaggi Sf OSSERVATORIO

Denaro, servizi, tempo e relazioni: così migliora la vita delle smallfamilies

Più denaro: è certamente questa la chiave per migliorare le condizioni di vita dei genitori single, una necessità avvertita dalla metà delle persone che hanno partecipato alla nostra indagine. Con il nostro sondaggio abbiamo infatti cercato di capire quali siano i bisogni principali delle nostre smallfamilies, e le risposte sono state tutt’altro che scontate. È molto sentito, per esemipo, anche il bisogno di ricevere servizi e sostegno da parte di istituzioni e soggetti del territorio (44%): nessuno afferma di ricevere supporto nella cura dei figli da parte del mondo dell’associazionismo e del volontariato e pochissime famiglie vengono aiutate dai servizi sociali.

Seguono il desiderio di disporre di più tempo per se stessi e di fare affidamento a una rete di affetti (entrambi segnalati dal 35% del campione), mentre la mancanza di lavoro è un problema solo per il 12%.

Bisogni e desideri

Bisogni e desideri1

Le difficoltà economiche sono avvertite da tutti/e, ma soprattutto da chi ha meno di 40 anni, così come il bisogno di sostegno da parte di istituzioni e associazionismo. La mancanza di una rete di affetti è invece segnalata soprattutto dai/dalle 40enni, mentre chi ha raggiunto i 50 anni sembra leggermente più soddisfatto delle proprie condizioni di vita.

Età dei genitori e necessità

Età dei genitori e necessità1

Chi è genitore single da meno tempo appare più solo e necessita più degli altri di affetti e di reti sociali, mentre il bisogno di sostegno da parte di istituzioni e soggetti del territorio è segnalato in modo più deciso da chi è madre nubile o padre celibe (55%) rispetto a chi è separata/o o divorziata/o (37%), e poi da chi ha più figli (51%) rispetto a chi ne ha solo uno (43%).

Motivo per cui si è genitore single e necessità

Motivo per cui si è genitore single e necessità1

autore

Flavio Pellegrinuzzi

Flavio Pellegrinuzzi

Il suo interesse principale è la mobilità, il modo con cui ci si sposta in città. Sociologo, ricercatore, fissato con lo studio della metropoli che cambia, per smallfamilies si occupa dei questionari online.

lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi