Buone e Cattive pratiche Iniziative Italia e Mondo

Dote Scuola Lombardia 2020/21: Buono Scuola, Sostegno disabili, Materiale didattico, Merito. Novità e conferme

Paola di Carlo
scritto da Paola di Carlo

La Regione Lombardia, già da alcuni anni, ha messo a punto misure a sostegno delle famiglie, favorendo l’accesso ai percorsi educativi dei ragazzi delle scuole statali, paritarie o delle istituzioni formative regionali.

Questo insieme di misure si concretizza in uno strumento chiamato Dote scuola e prevede contributi alla spesa delle famiglie per la fruizione dei servizi di istruzione e formazione professionale.

Per il prossimo anno scolastico, il 2020/21 la Regione ha stanziato maggiori risorse e ha esteso i beneficiari, in particolare per le misure di sostegno ai disabili, l’acquisto dei libri di testo e la Dote merito per chi conclude il percorso didattico con il massimo dei voti.

La delibera regionale, approvata su proposta dell’assessore all’Istruzione Melania Rizzoli, stanzia 59 milioni di euro di cui potranno beneficiare circa 230mila destinatari diretti e indiretti delle varie misure previste.

Altra novità di quest’anno sarà che i singoli contributi saranno attivabili in differenti momenti nel corso del 2020.

La modalità di presentazione della domanda è semplice (online, e senza allegare documentazione), ciò dovrebbe consentire ad un consistente numero di cittadini di poterlo effettuare autonomamente la domanda; tuttavia per gli utenti in difficoltà la necessaria assistenza sarà fornita dai Comuni o dagli Uffici Territoriali Regionali.

Vediamo nel dettaglio i vari interventi:

Dote scuola – Buono Scuola

Saranno a disposizione 24 milioni di euro, a cui potranno eventualmente aggiungersi ulteriori risorse dal fondo regionale per il sostegno delle famiglie nella spesa per l’istruzione.

Il Buono Scuola è il contributo di Regione Lombardia a sostegno della retta di iscrizione e frequenza di istituti primari e secondari, sia paritari che statali.

Il buono consiste in un contributo nelle spese di iscrizione e frequenza di una scuola paritaria, la cui entità è determinata in relazione alla fascia ISEE di appartenenza della famiglia (l’ISEE massimo è pari a 40.000 euro) e all’ordine e grado di scuola frequentata dallo studente.

Il valore del contributo varia da un minimo di trecento euro fino a un massimo di duemila euro.

Le domande potranno essere presentate per studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi presso scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, paritarie e statali che applicano una retta di iscrizione e frequenza a partire da settembre 2020.

 

Dote scuola – Sostegno disabili

Il fondo sarà incrementato di 1,5 milioni arrivando quindi a 7 milioni di euro, quale contributo alla copertura del costo del personale insegnante impegnato in attività didattica di sostegno nelle scuole paritarie e nelle scuole dell’infanzia autonome che accolgono studenti disabili.

Sono previste le seguenti aperture dei bandi:

  • da marzo ad aprile 2020 per le scuole dell’infanzia autonome non statali e non comunali, senza fini di lucro e aventi sede in Lombardia, che ospitano alunni con disabilità fisica, intellettiva e sensoriale residenti in Lombardia;
  • da ottobre a dicembre 2020 per le scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado paritarie aventi sede in Lombardia e che accolgono alunni disabili residenti in Lombardia e frequentanti corsi a gestione ordinaria.

 

Dote scuola – Materiale didattico

Per questo capitolo di spesa sono previsti 18 milioni di euro. Questa misura, (già presente come contributo per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica), presenta alcune novità:

  • La fascia Isee diventa unica;
  • Il contribuito minimo garantito per tutti passa da 90 a 200 euro (potrà aumentare in base al numero di domande effettuate e quindi andrà da un minimo di 200 euro fino a un massimo di 500 euro);
  • Le domande possono essere presentate sia per le scuole medie che per tutte le superiori (negli scorsi anni scolastici era riservato solo agli studenti del biennio).

Potranno accedere a questa misura le famiglie con un valore ISEE non superiore a 15.748,78 euro.

Il contributo sarà assegnato sotto forma di buono acquisto digitale spendibile presso oltre cinquemila esercizi convenzionati.

Le domande possono essere presentate a partire dal 9 marzo ed entro l’11 maggio 2020.

Ricordiamo che nell’anno scolastico 2019/20 sono stati erogati circa 87mila buoni acquisto per un valore complessivo di circa 13,5 milioni di euro.

 

Dote scuola – Merito

Anche in questo caso ci sarà l’aumento del voucher per gli studenti che completano gli studi: passa da 1.000 a 1.500 euro per chi ottiene il massimo dei voti conseguendo la maturità (cento e lode) o il diploma professionale (cento).

Il buono digitale del valore di 1.500 euro potrà essere utilizzato per:

  1. Acquisto di libri, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica
  2. Costi di iscrizione e frequenza di Istituti di Formazione Tecnica Superiore (IFTS), Istituti Tecnici Superiori (ITS), Università e altre istituzioni di formazione accademica.

È stato altresì confermato il voucher di 500 euro erogato agli studenti delle classi terze e quarte con una media pari o superiore al 9.

 

Leggi qui la Delibera della Regione Lombardia

 

 

autore

Paola di Carlo

Paola di Carlo

Architetta e madre di due bambini, per il sito Smallfamilies® scrivo post riguardo viaggi, tempo libero, servizi e iniziative utili.

lascia un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle novità

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi