Libri Film Arte Video MAGAZINE

Teresa degli oracoli: un libro per tenersi compagnia

Ilia Negri
scritto da Ilia Negri

Ci si abitua a tutto. Al silenzio, al disordine, all’amore e alla solitudine.

 

Per una volta non parlo di numeri ma di libri. Anzi di un libro, che ho letto tutto d’un fiato in questi giorni troppo lunghi passati a casa:  Teresa degli oracoli di Arianna Cecconi, edizioni Narratori Feltrinelli, 2020.

È una storia tutta al femminile dove si sottolinea come Famiglia, Casa e Pena, “sono femmina perché finiscono con la A”.

È la storia di 5 donne: una nonna, due figlie, una cugina, una colf peruviana – che ormai è parte della famiglia, una mamma e una figlia, due sorelle, una nipote. Le donne sono 5 ma le relazioni in una geometria variabile molte di più. E lo sono ancora di più se si declinano nel tempo, dove “la Teresa degli oracoli”, prima di essere nonna è stata bambina, ragazza, giovane, ed ha ricoperto vari ruoli: figlia, moglie, mamma, “amante”, nel senso di donna che ama, vedova.

La più giovane, figlia cresciuta solo dalla mamma, senza un padre “che finisce con E perché è maschio e plurale femminile”, racconta di come queste donne si ritrovano in un gineceo al capezzale della capostipite Teresa degli oracoli. Donna che non parla da 10 anni ma che vive attraverso le storie di tutte le altre che le sono passate accanto e le hanno voluto bene, e le raccontano della loro vita, e della stessa Teresa: le  difficoltà di decidere, di scegliere, di amare, di crescere e di morire.

È la storia di una famiglia.

“Ci portiamo dietro il passato come le balene che nel grasso della pancia conservano le ossa di quando camminavano. Mentre nuotano, enormi balene, i pesci le guardano e non sospetterebbero mai che quei grandi animali al loro fianco prima respiravano aria e camminavano sulla terra. Forse neanche le balene lo ricordano, ma lo sanno dentro. Lo sa il loro corpo e quel segreto lo custodiscono nella pancia, sedimentato nel grasso di quella nuova vita. Anche Teresa si portava addosso i suoi segreti come le balene”.

 

autore

Ilia Negri

Ilia Negri

Sono docente di Statistica presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale, dell'Informazione e della Produzione (DIGIP) dell’Università degli Studi di Bergamo, dove la mia ricerca si concentra sullo studio di modelli casuali per fenomeni che evolvono nel tempo o nello spazio. Ultimamente mi occupo anche di cambiamenti nella struttura delle famiglie e sono membro eletto del CUG (Comitato Unico di Garanzia). Sono laureata in Matematica presso l’Università degli Studi di Milano ed ho conseguito il Dottorato in Statistica Metodologica presso l’Università degli Studi di Trento e PhD in Mathématique (option Statistique) presso L’Université du Maine (Francia). Sono mamma di Lucia e Ludovico e nella mia famiglia ci sono anche Cocco e Spoletta due beagles salvati da Green Hill. Mi piace camminare ovunque, correre e cantare. Collaboro con il sito di Smallfamilies occupandomi in particolare di ricercare e commentare i dati sulla famiglia che cambia, monitorando i siti ufficiali quali Istat ed Eurostat. Per Smallfamilies scrivo di “numeri” e dati.

lascia un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle novità

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi