POLICY

Una legge nazionale per tutelare i genitori single e le loro famiglie. Ecco la nostra proposta.

Smallfamilies
scritto da Smallfamilies

“(…) Per dare un senso a tutta la sofferenza che questa pandemia sta portando abbiamo ora bisogno di ricostruire il paese attraverso la verità di quello che siamo e il desiderio di quello che vorremmo essere, tirando fuori le nostre capacità migliori, i valori più alti, i sentimenti più forti. (…) il processo di ricostruzione potrà essere realmente efficace solo se saprà essere davvero inclusivo e coinvolgente rispetto alle persone e alle loro idee, se saprà dare ascolto anche a tutte quelle voci che fino a ieri sono state ignorate o sottovalutate”.

L’associazione Smallfamilies ha aderito all’appello Ricostruire l’Italia? Raccontateci le vostre #ideexdomani  lanciato recentemente da Giovanna Badalassi e  Federica Gentile attraverso il loro sito Ladynomics

Mediante  un breve  video e un testo la nostra presidente Gisella Bassanini ha  ribadito le criticità che coinvolgono nel nostro Paese la vita delle famiglie monoparentali (criticità che andranno purtroppo ad aumentare con l’avvento dell’emergenza coronavirus) e le soluzioni (interventi, progetti e policy) che è possibile attuare, già contenute nel nostro Manifesto.

Con l’augurio  che si possa veramente, e finalmente,  ascoltare ANCHE  la  nostra voce.

Qui il nostro video e il testo che lo accompagna.

#ideexdomani Gisella Bassanini: "Vorrei una legge nazionale per tutelare i genitori single e le loro famiglie"

#ideexdomani Gisella Bassanini "Vorrei una legge nazionale per tutelare i genitori single e le loro famiglie"La Presidente di Smallfamilies (https://www.smallfamilies.it/) ci racconta le sue proposte per un paese più attento ai bisogni dei genitori single e delle loro famiglie. Un manifesto di intenti che potrebbe essere accolto in una legge nazionale sul tema.Nella sua lettera Gisella ci ricorda che:• il 16% dei nuclei familiari italiani è monogenitoriale (Istat 2018), percentuale che è costante un po’ in tutta l’Italia (13% madri con figli e 3% padri soli con figli), con un incremento percentuale del 26% rispetto anche solo a 5 anni fa. Questi, sono per la grande maggioranza composti da madri sole con figli e figlie (l’83%) anche se va detto che vi è un progressivo aumento dei padri soli. • esistono dunque più di 3 milioni di figli e figlie con mamme sole e oltre 400 mila con padri soli.Per questi genitori e i loro figli Gisella propone:1. MAI PIU’ FAMIGLIE INVISIBILITutte le famiglie monogenitoriali – divorziati, vedovi, separati da matrimonio o da coppie di fatto, genitori unici – devono avere riconosciuti pari diritti. Gli interventi a loro favore devono essere attuati secondo un approccio trasversale e integrato, con attenzione particolare a chi vive in situazioni di fragilità, di isolamento ed è a rischio povertà. È necessario promuovere ricerche, dati, buone prassi; rimuovere ogni ostacolo e discriminazione nell’accesso a opportunità e servizi; creare misure integrate di sostegno destinate a TUTTI i genitori single in difficoltà.2. UNA CASA PER TUTT*, OLTRE LA TEMPORANEITA’ E L’EMERGENZALa monogenitorialità per molti/e non è una condizione provvisoria pertanto la casa deve essere un servizio per progetti di vita di medio-lungo periodo. È necessario prevederne un Fondo per la locazione, sostenere economicamente l’acquisto della prima casa e sviluppare indagini sulle condizioni e sui bisogni abitativi dei nuclei monogenitoriali e progetti innovativi anche di natura tipologica3. SERVIZI 1+ – RETI TRA FAMIGLIE – CONTRASTO A POVERTA’ E ISOLAMENTOLa povertà dei genitori single sta aumentando in tutta Europa. La qualità della loro vita dipende anche dall’esistenza di una rete di beni e servizi (pubblici, privati, terzo settore) e di politiche di intervento in grado di supportarli e accompagnarli nella gestione della loro vita individuale e familiare e nella transizione e ridefinizione di un nuovo ruolo genitoriale. 4. CONCILIARE QUANDO CONDIVIDERE DIVENTA IMPOSSIBILE Nelle famiglie monogenitoriali viene a mancare il processo di redistribuzione dei carichi domestici e familiari che è possibile praticare all’interno della coppia. Le madri sole vivono un rischio di impoverimento maggiore, dovuto sia alle difficoltà di inserimento e mantenimento nel mercato del lavoro sia al permanere del modello care and work che vede la donna come unica o principale responsabile del lavoro domestico nonché caregiver quasi esclusiva per i figli e la rete parentale. È necessario promuover politiche di conciliazione famiglia-lavoro a partire dalle specifiche necessità dei genitori single5. COMINCIARE DALLA SCUOLAIl grande tema della genitorialità in trasformazione, delle sempre più diversificate tipologie familiari, del concetto stesso di Famiglia in continua evoluzione, deve essere affrontato all’interno della scuola sin dai primi anni. È necessario sviluppare progetti educativi e di sensibilizzazione e contrastare gli stereotipi legati alle nuove identità familiari.Smallfamilies® è un progetto di natura sociale e culturale che nasce a Milano nel 2012 come Osservatorio sulle famiglie a geometria variabile e bussola per genitori single. Obiettivo: orientare, informare, sostenere, conoscere e tutelare i diritti dei genitori single e delle loro famiglie, in particolare di chi vive in condizione di fragilità e isolamento. È impegnata a promuovere una nuova cultura delle famiglie mettendo al centro i figli e figlie e lo fa attraverso vari strumenti: il portale (online dal 2013), una rete di esperti/consulenti tematici anche attraverso servizi convenzionati; un Osservatorio (in collaborazione con l’Università degli Studi di Bergamo); convegni, incontri sul territorio e progetti culturali come, ad esempio, la prima collana editoriale dedicata alle famiglie a geometria variabile: smALLbooks nata nel 2014 e al suo quarto titolo (smaALLchristmas; smALLholidays; smALLhome, smALLraga).Dal 2014 Smallfamilies® è anche un’Associazione di promozione sociale sostenuta esclusivamente dal lavoro volontario che si autofinanzia con quote associative, donazioni e il 5X1000. È registrata all'albo provinciale delle associazioni ed ha consolidato la sua presenza sul territorio e nel mondo del web.

Pubblicato da Ladynomics su Mercoledì 8 aprile 2020

autore

Smallfamilies

Smallfamilies

"La redazione" del gruppo Smallfamilies®

lascia un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle novità

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi