CULTURE E SOCIETÀ Notizie dall'Italia e dal mondo

APP per genitori separati, la nuova tendenza

Laura Lombardi
scritto da Laura Lombardi

APP per genitori separati: è la nuova tendenza che si inserisce nel solco dei tutorial. Perché, ormai, diciamolo, c’è un tutorial per tutto e per tutti. Dunque perché no le APP per aiutare i single parents? Pianificare l’organizzazione della vita familiare quando si hanno figli è una piccola prova di equilibrismo per tutt*, ma in particolare lo è per i genitori separati che hanno evidentemente maggiori difficoltà di comunicazione.

Negli ultimi tempi sono così nate diverse APPlicazioni per web e smartphone equivalenti in sostanza ad agende condivise con particolari funzioni pensate proprio per agevolare il coordinamento fra due genitori che vivono separati o lontani.

Sono tutte simili ma nello stesso tempo differenti perché ognuna dà maggiore rilievo ed importanza ad alcuni aspetti organizzativi rispetto ad altri. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti e per tutte le esigenze.

Come spesso accade, il fenomeno è nato all’estero e soltanto alcune di queste APP sono anche in lingua italiana.

Repubblica (online) ha recentemente condotto un’indagine completa su tutte le APP per famiglie disponibili ad oggi.

Vi riportiamo qui la breve descrizione sintetica pubblicata nel loro sito:

2houses.com è una piattaforma (app e sito) appena introdotta in Italia per gestire la vita familiare a tutto tondo, dalla lista della spesa ai compiti dei figli. Adatto per genitori separati o divorziati ma anche per famiglie “moderne”. Gratuita per 14 giorni, poi 5,99 euro al mese per famiglia. Sconti per abbonamenti. Per Android e iOS

Divorce Log è la app per iOS e Android che aiuta a gestire tutta la “burocrazia” legata al divorzio, dai pagamenti alla gestione dell’affido dei figli. Molto pragmatica. Costa 3,81 euro

Easy2family è la app in francesce gratuita per la gestione di ogni aspetto della vita familiare, comprese le vacanze

Our family wizard è la piattaforma studiata per ogni tipo di device che consente una condivisione a 360 gradi, anche con figure professionali coinvolte nella separazione. Si tratta di uno strumento molto avanzato per condividere anche dati sensibili. Costa 99 euro l’anno per tutta la famiglia, anche allargata. Possibilità di sconti

Kidganizer (1,99 dollari su Apple Store) è una app semplice e in francese, inglese e russo per il management familiare dei genitori separati, dalle spese familiari ai messaggi per commentare le scarpe nuove dei figli

Two happy homes è la piattaforma web e mobile studiata per ogni tipo di tasca ed esigenza. Infatti c’è una versione gratuita con funzioni di base e una versione a 14,98 dollari nella versione premium, che dà accesso anche a una CoParenting Community e a funzioni di pagamento con Paypal

Cozi.com è un sito e un’app – gratuiti – per gestire la famiglia, non necessariamente divisa. Anzi si presenta come la app della famiglia “felice”, dove condividere anche le ricette e aggiungere voci alla lista della spesa. Mette a disposizione anche una lista di ristoranti per una cena fuori casa tutti insieme o solo in coppia

autore

Laura Lombardi

Laura Lombardi

Scrittrice, con un passato televisivo. Coordinatrice dell’area culturale ed eventi. Madre separata di una figlia, sono curatrice, insieme con Raethia Corsini, del progetto smALLbooks. Per il sito scrivo per la sezione “Magazine” e “Diario d’Autori”. Condivido con Giuseppe Sparnacci il progetto “Riletture in chiave smallfamily”.

Sono nata nel 1962, scrivo e ho un’unica adorata figlia nata nell’anno 2000. Con Susanna Francalanci ho scritto alcuni libri per ragazzi pubblicati dall’editore Vallardi e il giallo Titoli di coda, per Eclissi editrice. Per parecchi anni ho lavorato come autrice televisiva, soprattutto in Rai, soprattutto con la vecchia RaiTre. Prima ancora c’era stato il periodo russo, quello in cui ho frequentato Mosca, l’Unione Sovietica e la lingua russa.Il canto, la ricerca attraverso il suono e la voce, il tai chi, sono gli strumenti privilegiati con cui mi oriento. Amo camminare, soprattutto nel silenzio denso di suoni dei boschi dell’Alta Valmarecchia, dove ho la fortuna di avere una casa che saltuariamente apro per ospitare incontri, corsi e altre iniziative: Croceviapieve. Vivo il progetto Smallfamilies come parte fondamentale del mio percorso evolutivo.

lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi