Angelo Jelmini: Questa casa non è un albergo

“Quando i loro amici arrivavano e non li trovavano a casa, si fermavano comunque. Mio marito si metteva a giocare a carte con loro.

Comunque, sarà che sono salentina e sono cresciuta in un albergo, anche se avevamo poco, la nostra casa è stata sempre una casa aperta. Per me accogliere è una cosa normale.”

 

dal racconto di
Alba Mottura

contenuto nel libro:
smALLhome
Abitare nelle famiglie
a geometria variabile

Collana smALLbooks curata da
Raethia Corsini e Laura Lombardi,
Editore Cinquesensi

 

Visita il sito dell’artista

 

Torna a Small Home Great Project

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi